Ponte della Barona
Ponte della Barona

In località Parmunt, poco oltre la Chiesa di San Vincenzo, lungo via Moreschi, sorge un piccolo ponte ad uso privato. Quello visibile attualmente fu realizzato tra il 1847 e il 1848, dopo che venne demolito il preesistente ponte. Il nome "della Barona" deriva dalla proprietaria del Settecento, la baronessa Marianna Azzola Porta. All'epoca, il cavalcavia fungeva da collegamento tra la proprietà privata della baronessa e i terreni agricoli ad essa annessi. L'angustia del vecchio ponte e la ripidità della strada rendevano tuttavia particolarmente difficoltoso il transito dei carri, soprattutto nel periodo invernale. Fu nel 1833 che si avanzò il progetto di demolire il vecchio ponte, allargare la strda e costruirne uno più ampio. Affinchè tale progetto divenisse realtà, si dovette attendere la morte della baronessa Azzola Porta, decisamente contraria all'intervento.